Selezionati per voi

Mobilitazione a Venezia: studenti dell’Udu per la libertà di stampa

In piazza per difendere la libertà d’informazione come pilastro della democrazia e per esprimere solidarietà al cronista del Mattino Edoardo Fioretto

MARIA DUCOLI

15 Aprile 2024 alle 19:13

Sono una trentina ma, lo precisano, arrivano da tutta la Regione e si sono fermati sotto la sede della Rai in campo San Geremia, a Venezia.

L’Udu del Veneto ha chiamato alla mobilitazione e qualcuno ha risposto.

«Nonostante tutto perché in questo momento ciò che è successo in Rai e la situazione della stampa passano in secondo piano, con l’accendersi del conflitto» precisa Marco Dario.

Eppure, ribadiscono, la libertà di stampa è un valore imprescindibile, da difendere in tempo di pace quanto – soprattutto -in tempo di guerra.

«L’informazione è il quarto potere perché vigila sulle pratiche del potere stesso denunciandone le criticità» ha commentato Giacomo Cervo, segretario veneziano della Sinistra Italiana.

Anche Marco Nimis, della Rete degli studenti medi di Padova, si dice preoccupato. «La delibera approvata, coi voti del centrodestra, in Commissione parlamentare di Vigilanza Rai che consente ad esponenti del governo di aggirare le regole della par condicio in periodo di campagna elettorale è un’intollerabile violazione dei principi democratici e del diritto della cittadinanza a un’informazione affidabile, indipendente e plurale» spiega.

Hanno tra i 16 e i 24 anni, le bandiere strette tra le mani, con la stessa tenacia con cui si aggrappano ai diritti che, dicono, sentono fragili, sul punto di sgretolarsi.

Di AA.VV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »